Il sito utilizza cookies tecnici e cookies terze parti, anche profilanti. Chiudendo il banner e/o continuando la navigazione nel sito l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa. LEGGI





  •  LABORATORI MUSICALI NELLE SCUOLE

                 Nell’Associazione lavora un gruppo di docenti specializzati che si occupa da molti anni di didattica musicale per bambini: dall’introduzione del ritmo alla melodia fino al canto corale.

    Dal 2002 fino ad oggi opera costantemente con il progetto “We learn music” in scuole materne ed elementari del Quartiere 4 quali: Scuola materna ed elementare “Montagnola”, Scuola materna ed elementare “Petrarca”, Scuola Elementare “Niccolini”, Scuola Elementare “Martin Luther King”, Scuola materna “Daddi”, Scuola Elementare “Anna Frank”, Scuola Elementare “Don Milani”, Scuola Materna ed Elementare “ Bechi” ”, Scuola materna “Ciari”, Scuola Materna “Rodari”.

    Dal 2011 collabora anche con l’Ist. Comprensivo Scandicci 1 svolgendo le attività laboratori ali anche nella Scuola Elementare “XXV Aprile”.

    Importantissima l'attività collaborativa svolta con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino nel cuale i Ragazzi Cantori e l'Ensemble Rosa Antica, oltre a partecipare ad Opere di Cartellone come Tosca, Bohéme, Carmen, Turandot Boris Godunov ( per citarne alcune), sono stati protagonisti assoluti de "Il Piccolo Spazzacamino" di B. Britten in una nuova produzione eseguita proprio per le scuole con un tutto esaurito in quasi tutte le  6 repliche che si sono avvicendate.

  •  Progetto Europeo Grundtvig Senior

    il Progetto Europeo Grundtvig “Musica, linguaggio e Poesia nelle tradizioni italiana e Slovena” ha visto la nostra Associazione partner dell’Università della terza età di Ljubljana (Slovenia) in uno scambio reciproco (durato dal 2010-2012) di volontari delle due nazioni  che si sono alternati per divulgare la rispettiva cultura nel paese ospite.

    Le volontarie slovene sono state accolte presso le sedi istituzionali del Quartiere 4 dal Presidente D’Eugenio e sono state anche ospiti in un evento presenziato dal Sindaco di Firenze Matteo Renzi che ha plaudito lo scopo di volere di fatto eliminare un confine che geograficamente non esiste più, ma che culturalmente è più duro da abbattere.

    Nell’ambito del progetto sono state organizzate numerose iniziative rivolte oltre che agli allievi della nostra Scuola di Musica (che hanno collaborato attivamente con le volontarie nei tre cicli di 3 settimane ciascuno in cui sono state nostre ospiti) anche all’intera cittadinanza con concerti , letture di testi e poesie in lingua italiana e slovena, proiezioni di filmati di Performances musicali di artisti Sloveni di calibro internazionale ( Sabina Dvillac, Duo Cello, Perpetuum Jazzile,….) e di località meravigliose offerte dalla Slovenia.

    I volontari italiani hanno invece portato oltre il Carso la cultura musicale, letteraria ed eno-gastronomica toscana e più largamente italiana  in lezioni aperte alle classi di lingua italiana, venendo accolti dalle autorità Slovene.

    Il progetto si è concluso con un Concerto di autori Italiani o che avevano avuto in Italia l’ispirazione per la composizione dell’opera rappresentata, svoltosi presso l’Istituto di Cultura Italiana a Ljubljana nel Giugno 2012 in una sala ghermita di pubblico entusiasta.

  •  Il Canto che passione!!!

    Progetto  da realizzare a livello della Scuola dell’infanzia, Primaria e Secondaria di Primo grado.Il progetto intende rivolgersi agli alunni della Scuola dell’infanzia, Primaria e Secondaria di Primo grado a partire dall’a.s. 2013-14,  nell’ambito delle attività di promozione culturale e diffusione della cultura del canto italiano e del melodramma e Opera Lirica, ispirandosi alla dimensione ludico/didattica che caratterizza i processi di apprendimento dell’infanzia, per quanto riguarda la Scuola dell’infanzia con un approccio via via più approfondito per le Scuole di grado superiore coerentemente con l’età e il livello di attenzione ed apprendimento degli allievi.

    L’attività prevista consiste in una lezione- concerto della durata di un’ora circa da svolgersi nei locali della scuola.

    • Tecniche di respirazione
    • Uno strumento speciale: la voce. Fisiologia e costruzione dello strumento “Cantante”
    • Introduzione all’Opera: nascita del Melodramma
    • Le trame  e i personaggi dell’Opera: un viaggio attraverso Principesse, Cavalieri. Sviluppo dell’immaginazione e della sensibilità percettiva
    • Le attività potranno svolgersi in orario curricolare (mattino, preferibile) o extra-curricolare (pomeridiano) per classi intere di ogni ordine e grado o per più classi dello stesso ordine ( e preferibilmente grado) se gli spazi della scuola lo consentono.

    Le attività si organizzeranno  in modo da consentire un’attiva interazione e dibattito con gli alunni  .

    Gli obiettivi che si intende perseguire, per i quali è nata l’idea del progetto:

    • Articolato in aree di attività coerenti con le diverse età dei bambini e con gli interessi individuali, il progetto, è pensato come un vero e proprio processo di educazione all’ascolto dell’Opera, patrimonio Nazionale, che ha permesso la conoscenza della lingua italiana all’estero, che sviluppi nel bambino familiarità, curiosità e passione nei confronti di questa arte che ci rappresenta nel mondo.
    •  
    • DIVERSIFICAZIONE DEL PROGETTO PER GRADI DI ISTRUZIONE

    1)Scuola dell’Infanzia. Iniziazione all’Opera Lirica

    La lezione concerto inizia con una conversazione con gli alunni su quelle che sono le loro conoscenze in materia di Opera Lirica. La voce del cantante Lirico: il microfono interno, la respirazione. Ai bambini viene fatto provare a respirare e ad emettere suoni “impostati”. I Personaggi dell’Opera: attraverso un filo conduttore da concordarsi con gli insegnanti e l’esecuzione di arie , duetti e/o parti di insieme si guidano i bambini alla conoscenza delle trame e dei singoli personaggi. Poiché il repertorio degli esecutori è molto vasto, le parti musicali eseguite saranno conseguenza della curiosità e del dibattito che nascerà con gli allievi al fine di stimolarne maggiormente l’interazione e la voglia di conoscere.


    2)Scuola Primaria . Iniziazione all’Opera Lirica

    Si prosegue con lo stesso lavoro previsto per le classi della Scuola dell’Infanzia, ma in maniera più approfondita. Soprattutto si farà un discorso più approfondito sulla fisiologia e l’uso della voce: il Cantante è allo stesso tempo strumento ed esecutore.

    Anche in questo caso l’esecuzione dei il brani fornirà il filo e conduttore per creare un dialogo stimolante con gli allievi che potranno intervenire con domande ed osservazioni. E’ possibile concordare con i docenti i brani da eseguire, anche allacciandosi al programma scolastico, come è possibile far sì che siano le domande e la curiosità dei bambini a guidare gli esperti in questo viaggio meraviglioso.

    3) Scuola Secondaria di 1° Grado

    Le tematiche affrontate saranno le stesse ma con un linguaggio più adatto a questi ascoltatori più maturi. In questo caso è molto importante la cooperazione con i docenti di letteratura italiana e musica al fine di presentare un lavoro che sia anche utile ai fini scolastici dei ragazzi. In questo caso può essere presa in considerazione la possibilità di più incontri per classe a tema: per esempio basandosi sui personaggi ( buoni-cattivi, principi-servitori, streghe, le ammaliatrici…ecc.) o sul periodo storico ( l’inizio nel ‘600, l’opera settecentesca, l’ottocento, il novecento e il verismo…) o sugli autori ( Mozart, Verdi, Puccini, ecc.)

    DURATA

    Lezione concerto della durata di 1 ora circa per tutti i gradi.

    Per la scuola Secondaria di 1° Grado si può procedere anche ad uno sviluppo in più incontri a tema diverso concordemente con i docenti.

    Professionisti stabili:

    Valentina Leoni, Soprano                                                                                           

    Selene Fiaschi, Soprano

    M° Cristina Focacci, pianoforte

    A seconda delle scelte di tematiche concordate con i docenti è prevista la collaborazione di altri cantanti professionisti .

    Risorse strumentali necessarie: pianoforte ( se la scuola ne è provvista) oppure tastiera portata dai docenti.

  •  Campo Estivo Musicale Mosciano

    Dal 2011 vengono organizzati dall’associazione campi musicali estivi che vedono coinvolti bambini e ragazzi dagli 8 ai 12 anni in una settimana residenziale in cui vengono organizzati giochi, animazioni, serate a tema, concerti dal vivo e la vita quotidiana nella splendida cornice delle colline di Scandicci. I docenti Geny Eva e Claudio Chiacchio guidano i ragazzi in un progetto di costruzione e contaminazione Musicale.

    Nel Luglio 2011 è stata elaborata la storia "Gli animali stralunati" Storia della coccinella Gloria, in una collaborazione strettissima tra insegnanti ed allievi sia per la composizione che per la scrittura del testo.Di questo lavoro è prossima la pubblicazione con le canzoni registrate dai bambini.

    Nel Luglio 2012 il tema era “La Macchina del Tempo” . Una settimana di "duro lavoro" ha prodotto uno spettacolo in cui i partecipanti conducevano il pubblico in un immaginario viaggio nel tempo alla ricerca delle origini della canzone, da Dowland ai Beatles.

    Nel Giugno 2013 il viaggio si è svolto attraverso la musica dei vari continenti, dall'Africa all'America passando per l'Australia senza dimenticare l'Asia ma per ritornare sempre a casa con i canti della tradizione toscana quali il "Grillo e la formica". L'usanza degli antichi cantori di inventare estemporaneamente gli stornelli in rima, ha dato vita a serate esilaranti raccolti intorno al fuoco dell'aia.

    Il tema del 2014 sarà "Terra, acqua,aria e fuoco, i quattro elementi nella musica" Vi aspettiamo per godere di un'esperienza globale all'insegna del divertimento e della condivisione.

    Il campo del 2015 si intitolerà "MUSICA PER IMMAGINI" e come sempre sarà aperto a tutti gli strumenti.

     

Scuola di musica F.Landini - Via Attavante 5 - Firenze - P.I. 05238970486 :: Privacy :: Cookie
web developer by Lorenzo Parigi || Area Riservata